Accelerare il metabolismo con la dieta

Accelerare il metabolismo con la dieta si può o è solo un altro mito molto succoso? Ebbene sì, si può! Certo, con degli accorgimenti.

Per capire bene come funziona il nostro corpo facciamo un passo indietro e vediamo in maniera molto semplice cos’è questo metabolismo famigerato.

Consideriamo il nostro corpo come una macchina, i muscoli sono il motore principale, quelli che impiegano più energia, ma anche gli organi per il loro funzionamento ne necessitano (il cuore batte, i polmoni si espandono, l’intestino assorbe nutrienti, il fegato trasforma e detossifica le varie sostanze, il cervello lavora –almeno in alcuni casi- e così via), quindi anche a riposo abbiamo bisogno di energia sotto forma di alimenti – detto meglio di quello che li costituisce, quindi i nutrienti e ancora alla fine, calorie. Questo si chiama Metabolismo Basale, e dipende dal sesso, dall’età, dalla struttura fisica, dalla massa muscolare, dal funzionamento degli organi che lo regolano come la tiroide e l’ipofisi, dalla genetica e da tanti altri fattori individuali. A questo metabolismo basale, quindi per contare le calorie che ci servono al giorno, bisogna aggiungere il dispendio energetico ovvero le calorie bruciate con le varie attività: costa calorie muoversi (camminare, fare sport ecc.), e tutte quelle attività che si distinguono dal semplice esistere.

Quindi, cosa possiamo fare per bruciare più calorie, e quindi aumentare il metabolismo per dimagrire bene e mantenere il peso perso?

accelerare il metabolismo dieta

Sulla base di quello che brevemente abbiamo visto di fisiologia, vediamo qualche accorgimento:

Trucchi per accelerare il metabolismo con la dieta:

  • Fare 5 pasti al giorno: sempre la solita solfa, lo so. Visto che gli organi per funzionare necessitano di energia, usiamoli! Anche la digestione è un’attività e in più gli alimenti stessi hanno un “potere” in questo senso, si chiama “effetto termico degli alimenti” che da la “termogenesi indotta dalla dieta, TID” che fondamentalmente significa che i nutrienti per essere digeriti necessitano di una certa percentuale dell’energia che forniscono, per esempio le proteine necessitano circa del 25 % delle calorie che forniscono per essere digerite, meno i carboidrati circa il 5% e peggio i grassi, circa il 2%. La TID rappresenta circa il 10-15% delle calorie bruciate al giorno. Non male! Quiiiiiindi per bruciare calorie e accelerare il metabolismo bisogna mangiare, facciamolo spesso! Certo, se mangiamo fondamentalmente pizza o profiterol non è sufficiente dividerli in 5 comode rate.
  • Fare pasti completi: anche qui, nulla di nuovo, ma è così! Sulla base di quanto detto prima, consumare a pranzo e cena:

una fonte di carboidrati complessi come pasta, pane, riso, patate, farro ecc.: il carburante del corpo

una fonte di proteine come carne, pesce, uova, formaggi freschi e stagionati, affettati ecc.: effetto termico e rallentamento dello svuotamento gastrico, quindi sazietà

e una fonte di fibra alimentare come verdura e ortaggi crudi o cotti: la fibra non fornisce calorie ma ha un notevole effetto saziante perché ha volume e rallenta l’assorbimento dei grassi e carboidrati

  • Evitare di mangiare dopo cena o peggio durante la notte: durante il sonno o comunque nel riposo notturno il metabolismo tende naturalmente a rallentare perché il corpo è in stand-by (per quanto non si spenga chiaramente, quindi un minimo di dispendio c’è) e le calorie ingerite in quel frangente, non essendo utilizzate, vengono messe in riserva.
  • Aumentare l’attività fisica quotidiana: noi ingeriamo carburanti, bisogna muoversi per bruciarli! Può già fare la differenza scegliere le scale invece dell’ascensore, parcheggiare più lontano e aggiungere un pezzo a piedi, aumentare le occasioni in cui fare una passeggiata approfittando della pausa pranzo o delle commissioni da sbrigare, scendere una fermata prima dai mezzi pubblici e così via. Con un po’ di fantasia e buona volontà, le occasioni non mancano.
  • Lo sport giusto: chi ha la fortuna di avere tempo e modo di svolgere una vera e propria attività fisica che sia palestra o uno sport, aumenterà ancora di più il metabolismo. L’ideale sarebbe combinare un’attività aerobica di bassa intensità e lunga durata (camminata veloce, tapis roulant, cyclette, ecc.) e una di potenza (pesi, attrezzi o corpo libero) in modo da bruciare calorie da una parte e tonificare la massa muscolare dall’altra. Ricordiamoci che è proprio la massa muscolare il motore del corpo, più è grande e potente, più calorie brucia. Per quanto riguarda la scelta del tipo di attività fatevi consigliare dagli esperti del settore sulla base del vostro peso, del vostro attuale stato fisico e degli obiettivi che volete porvi.
  • Non fatevi ingannare da integratori miracolosi: attualmente non esistono sostanze che accelerano così tanto il metabolismo da farci dimagrire senza dieta e movimento, l’unica cosa che aumenta in quel caso è la velocità di uscita dei soldi dal vostro portafoglio. Esistono sostante naturali che possono coadiuvare un minimo il processo, ma non lavorano da sole. Chiaramente anche i farmaci sono inutili: ne esistono alcuni che difatti portano a perdita di peso, ma sono pesantissimi da metabolizzare e hanno talmente tanti effetti collaterali che sì, sarete magri, ma anche malati. Oltretutto una volta sospesa l’assunzione i chili ritornano così velocemente da farvi girare la testa.
  • Non credete alle diete che promettono di accelerare il metabolismo e di perdere 7 kg in 7 giorni. Sono false promesse, sono spesso da fame e sulla base di quello che abbiamo visto il metabolismo lo tramortiscono, non lo aumentano. La fisiologia è questa, funziona così, mettiamoci in testa di cambiare stile di vita mangiando meglio (di più, spesso) e muoviamoci, questa è l’unica vera ricetta duratura.

2 comments

  1. Julya says:

    Che ne pensa della dieta che sta spopolando su tutte le tv Lemme, che se ne dica sicuramente non è rappresentata nel modo migliore visto che il farmacista non è il massimo della simpatia, ma qualche fonfdamento di verità c’è o è del tutto fuffa?

    • Dott.ssa Giulia Vincenzo says:

      E’ fuffa al 100%, squilibrata e dannosa. Ho dei suoi ex pazienti a cui in seguito alla sua ”dieta” è persino calata la vista. Per non parlare del fatto che in quanto Farmacista non dovrebbe proprio parlare di diete, non essendo competenza della sua professione. Poi certo, anche il personaggio è decisamente particolare, dando spettacolo e definendo i suoi pazienti ”ciccioni”. Incommentabile ovviamente il fatto che vada in televisione.

Lascia un commento