Bicarbonato di Sodio

Il primo articolo di questo favoloso sito se lo merita sicuramente il Bicarbonato di Sodio, miracolosa ed entusiasmante polvere bianca magica che costa molto meno dell’altra polvere bianca magica e per di più è legale.
Ma andiamo con ordine: detto anche idrogenocarbonato di sodio o carbonato acido di sodio o carbonato monosodico, per gli amici si chiama Soda Solvay dal nome del dott. Ernesto Solvay che nel 1863 invece di andare a rimorchiare occupò il suo tempo ideando un sistema per sintetizzarlo, il semplicissimo ed intuitivo  H2O + NaCl + NH3 + CO2 NH4Cl + NaHCO3 .
Questa polvere bianca merita la citazione nella mia categoria “alimenti intelligenti” perché davvero è un passepartout (o come si scrive) in casa, per le pulizie, per cucinare, per l’igiene personale ecc. e costa qualcosa come 90 centesimi al chilo.
Purtroppo è tanto favolosa quanto sconosciuta ai più, quindi eccomi qui a diffondere il Verbo.
Le sue caratteristiche principali sono la basicità in soluzione acquosa, la capacità di assorbire gli odori e l’azione abrasiva e sbiancante, così ora vediamo cosa ci si può fare di entusiasmante:

Deodorante

Uno degli usi per cui lo stesso bicarbonato non va fiero ma per cui è più famoso, è il suo impiego come soldato nella guerra alla puzza: può  essere utilizzato puro comedeodorante  per i piedi e le ascelle, applicandolo con le dita o con l’aiuto di un piumino da cipria (che chiaramente non userete mai più per la cipria) o, ancora più geniale: se volete un deodorante liquido perché in caso contrario vi sentireste troppo diversi, scioglietene due cucchiaini in un bicchiere d’acqua, lasciate riposare per 24 ore e trasferite il tutto in un contenitore spray, magari riciclando la confezione di un vecchio deodorante.
Ma non è tutto! Quando tornate a casa dopo una giornata in giro e appena tolte le scarpeiniziate a scegliere il formaggio che all’odore più si adatta, potete cospargere l’interno delle scarpe con la nostra polverina, chiaramente quando non le utilizzate. Altrettanto ovviamente, ricordatevi di scuoterle prima di indossarle (a meno che non vi piaccia la sensazione di camminare sulla sabbia tutto il giorno).
Anche in caso di indumenti utilizzati per lo sport o per chi riesce a sudare anche stando seduto, aggiungete mezzo bicchiere di bicarbonato al ciclo di risciacquo della lavatrice in modo da combattere più facilmente il profumo di fiori da campo che ne deriva e per ottenere persino un effetto disinfettante.

Per i denti: dentifricio e colluttorio antiodore

Una volta alla settimana (non di più, essendo un po’ abrasivo potreste non trovarvi più denti da lavare) immergete lo spazzolino bagnato nel bicarbonato e utilizzatelo come se si trattasse di un normale dentifricio. Sbianca in modo decisamente visibile e fa persino la schiuma!
Per chi avesse esagerato con l’aglio e cipolle a cena ma desideri comunque non dover dormire sul divano, può scioglierne un cucchiaino in mezzo bicchiere d’acqua e utilizzarlo come colluttorio. Neutralizzerà gli odori, ma la prossima volta dateve na regolata.

Interesserà alle mie colleghe del gentil sesso:

Scrub viso e corpo

Unendo tre parti di bicarbonato con una parte d’acqua potete ottenere un esfoliante da utilizzare per il viso o per il corpo. Massaggiate delicatamente sulla pelle con movimenti circolari e poi risciacquate con acqua tiepida. Avrete la pelle degna delle chiappette di un neonato. Non costa 50 euro e non ci sono sostanze chimiche aggiunte!  (Mi sto sentendo molto Clio, ma con una trentina di chili in meno –ndr-)

Bagno

Se volete ottenere una pelle morbida e vellutata, aggiungete all’acqua della vasca mezza tazza di bicarbonato e rimarrete stupite dell’effetto emolliente ottenuto. Accendetevi due candele e vi sentirete in una Spa.

Pediluvio

Per coccolarvi ancora di più potete sciogliere in una vaschetta d’acqua calda due cucchiai della nostra polvere magica e immergetevi i piedi per un pediluvio rilassante. Unendo un pochino d’acqua ad un cucchiaio di bicarbonato potete ottenere una pasta da strofinare su talloni e zone ruvideper ammorbidirle. Uscirete come nuove avendo speso meno di 50 centesimi!

Shampoo

Aggiungetene un cucchiaino alla quantità di shampoo che utilizzate abitualmente e amalgamate bene. I vostri capelli risulteranno morbidi puliti poiché il bicarbonato avrà eliminato ogni residuo di calcare o lasciato da quella roba che ci spruzziamo sulla testa convinte di diventare splendide, oltre che a sgrassare notevolmente e a ritardare in futuro l’effetto “olio di tonno”.

Unghie

Per rinforzare e sbiancare le unghiestrofinare direttamente uno spazzolino umido imbevuto di bicarbonato. Funziona anche con il limone.

Piccola farmacia:

Digestivo antiacido

Per chi si fosse fatto un’abbuffata degna di nota e si sentisse un pallone sul punto di implodere (oltre che a chiamare me per farvi fare un cazziatone e scrivere una dieta) per aiutare la digestione ed eliminare l’acidità di stomaco, potete scioglierne un cucchiaino in un bicchiere d’acqua generando così una soluzione debolmente basica, e dato che il sapore vi sembrerà di ACE Gentile misto a ricotta, vi consiglio di  aggiungerci il succo di mezzo limone. Così vi imparate a sfondarvi! 
N.B. il delizioso digestivo effervescente che tutti conosciamo, il Brioschi, altro non è che bicarbonato e limone.

Punture d’insetti e irritazioni

Realizzate un composto cremoso da applicare sulle punture d’insetti per alleviare il prurito mescolando un cucchiaino di bicarbonato con un po’ d’acqua. In caso di leggere irritazioni della pelle, applicate un po’ della polvere sulle zone interessate dopo la doccia con la pelle ancora umida.

Suffumigi

Le inalazioni di vapore, o suffumigi, sono un vero e proprio toccasana per decongestionare le vie respiratorie in caso di raffreddore. Fate così: portate a bollore dell’acqua, aggiungete due cucchiai di bicarbonato e respirate i vapori che si sprigioneranno per dieci minuti, coprendovi la testa con un telo. No, la marijuana non aiuta se la aggiungete all’intruglio.

Pulizia delle mani

Se avete appena lavorato in una stalla o avete messo le mani nell’olio di un motore vi servirà un detergente per la pulizia delle mani degno di Superman, quindi sfregate sulle vostre zampine sporche il composto ottenuto mescolando tre parti di bicarbonato con una parte d’acqua. Potete aggiungerne un cucchiaino alla quantità di sapone liquido che utilizzate abitualmente per ottenere un’azione antiodore ancora più efficace. E le mani torneranno anche morbide!

Per le mie amiche desperate housewives:

In bagno

Per la pulizia di vasche da bagnolavellisanitaripiastrelle, cospargete le superfici con un po’ di bicarbonato e poi strofinatelo con un panno o spugna umida. Per una maggiore efficacia sulle macchie difficili, formate una crema abrasivaunendolo al detersivo per piatti insieme al sale fino.
Per una migliore pulizia di spazzole e pettini, immergeteli in una ciotola d’acqua tiepida in cui avrete disciolto un cucchiaio di bicarbonato, vi aiuterà ad eliminare ogni residuo di schifo presente su di essi.

In cucina

Quando su piatti e pentole vedete incrostazioni di unto e bruciato che pensate di poter togliere solo con una carica di tritolo, provate prima ad aggiungere un cucchiaio di bicarbonato all’acqua per l’ammollo. Avrete così potenziato l’effetto detergente del vostro sapone e salvato la cucina dall’esplosione.
Se poi malauguratamente avvicinate il naso alla spugna e sa di morto, immergete pure questa in una bacinella con quattro cucchiaini della nostra favolosa polvere, tornerà in vita!
La stessa cosa si può fare con il tagliere, se l’avete torturato con aglio e cipolla.
Quando anche il microonde e il forno implorano pietà, cospargetene l’interno con del bicarbonato, spruzzatevi sopra dell’acqua calda e lasciate agire per tutta la notte. Al mattino sfregate utilizzando una spugna umida (quella appena tornata in vita) per eliminare unto e macchie. Risciacquate ed asciugate.
Se poi vi sale il veleno vedendo macchiecattivi odori sulle vostre teiere e caffettiere che vi ha regalato la suocera, immergetele in una soluzione di acqua calda e polvere magica. Per le macchie più difficili, provate a strofinarle utilizzando la pasta pulente con tre parti della nostra polvere ed una parte d’acqua. La stessa cosa la potete fare con l’argenteria, sciacquando con acqua tiepida e asciugando bene.
Se, infine, il vostro frigo sembra una cassa da morto, metteteci dentro una ciotolina contenente del bicarbonato che magicamente assorbirà e neutralizzerà i cattivi odori. Poi, se je date na pulita ogni tanto, sicuro non s’offende. I frigoriferi amano le coccole.
Anche le lavastovigliehanno un’anima, quindi quando anche loro minacciano la vostra incolumità con odori degni di una fogna, amatele aggiungendo un po’ di bicarbonato al detersivo, così se ne potenzia l’effetto, si elimina l’odore e si riduce drasticamente la formazione di calcare. Se siete per il prevenire è meglio di curare, cospargete il fondo della lavastoviglie con del bicarbonato prima di ogni lavaggio. Stessa cosa vale per la lavatrice, altrettanto affettuosa.
Ma si può usare persino per cucinare! Il suo impiego più famoso è nel lavaggio di fruttae ortaggi, ma ne potete aggiungere anche un cucchiaino al lievito utilizzato per l’impasto di dolcitorte. Ricordate che agisce come coadiuvante della lievitazione, ma non può sostituire il lievito. Poi non mandatemi foto di dolci rinsecchiti, io vi ho avvertiti.

In casa

Per la pulizia dei pavimenti, potete creare il vostro detergente personalizzato facendo sciogliere un bicchiere di bicarbonato in un secchio d’acqua calda. Per le macchie più difficili, cospargetene direttamente un po’ su di una spugna umida e strofinate le zone interessate.
Stessa cosa si può fare con mobili laccati, tende da doccia e qualsiasi cosa vi vada (?) di pulire: ricopritene la superficie di una spugna umida e strofinate delicatamente. Risciacquate ed asciugate con un panno pulito.
Per eliminare gli odori dai tappeti, gratinateli abbondantemente con del bicarbonato e lasciate agire per tutta la notte, o in ogni caso il più a lungo possibile. Raccogliete la maggior parte della polvere utilizzando una scopa e completate la pulizia con l’aspirapolvere. Magicamente verranno rimossi anche i cattivi odori dall’aspirapolvere stesso.
Se poi il vostro bidone della spazzatura odora effettivamente di spazzatura cospargetene il fondo con del bicarbonato, assorbirà gli odori anche se pure a lui piacciono le coccole. Tant’è che se volete proprio fare i precisi potete persino provare l’emozione di pulirlo utilizzando una spugna umida sulla cui superficie avrete cosparso del bicarbonato. Risciacquate ed asciugate. Vedrete quanto vi vorrà bene.

Pulizia dell’auto

Per i maschietti che nel tempo libero invece di portarci a fare shopping preferiscono lavare la propria auto, utilizzate il bicarbonato per pulire lucicromaturetappetinifinestrini. Versate in un contenitore spray una soluzione formata da un litro d’acqua50 gr. di polvere ed utilizzatela con un panno morbido, ad esempio in microfibra (non distinguete i collant dalle calze, ma sono certa che stavolta sapete cos’è la microfibra). Insistete sulle macchie più difficili con una spugna umida, brucerete persino qualche caloria. Per far sì che poi il vostro profumo maschio e ciò che ne deriva non si senta su sedili e tappetini, spolverizzateci il bicarbonato per 15 min e aspirate (non col naso, con l’aspirapolvere!) E poi portateci a fare shopping.

Animali

Per mantenere pulito e lucido il pelo del vostro cane, aggiungete del bicarbonato all’acqua del lavaggio oppure cospargetelo con del bicarbonato prima di spazzolare con molta cura. E’ molto utile anche nel caso in cui il vostro cane bagnato abbia odore di cane bagnato.
E poi guardatelo: così pochi atomi per così tanta gioia.