La Visita

Durante il nostro percorso nutrizionale cercherò di conoscervi il più possibile per cucirvi addosso un’alimentazione che si adatti perfettamente alle vostre abitudini, gusti e stile di vita.

La Visita dalla Nutrizionista

Tutto inizia con la prima visita, per la quale vi dedico almeno mezz’ora di tempo, che consisterà in:

  • Prima di tutto la salute: vi farò un’accurata anamnesi generale e prenderò visione delle analisi del sangue e di eventuali referti medici per conoscere il vostro stato di salute nella maniera più approfondita possibile
  • Anamnesi alimentare: vi chiederò di raccontarmi come abitualmente mangiate, dove lo fate, chi cucina, cosa vi piace e cosa non sopportate, quanto tempo avete ecc., per giustificare eventualmente il vostro peso, per individuare gli errori alimentari da correggere e soprattutto per fare in modo che la dieta sia innanzitutto “a impatto zero” sulla vostra quotidianità
  • Misurazioni antropometriche (peso e circonferenze corporee) per conoscere il punto di partenza e per valutare, nel corso dei controlli, i progressi fatti
  • Analisi segmentale della composizione corporea mediante bilancia impedenziometrica per la stima della massa grassa, il grasso viscerale, la massa muscolare, la massa ossea, l’idratazione corporea, il metabolismo basale, il punteggio fisico (rapporto tra massa muscolare e massa grassa) e l’età metabolica
  • Plicometria (ove necessaria) per la stima della massa grassa
  • Calcolo del metabolismo basale ovvero delle calorie quotidiane necessarie “per vivere”, moltiplicate per l’entità della vostra attività fisica, in maniera tale da assicurarvi un apporto calorico e nutrizionale adeguato  al vostro dispendio e necessità
  • Elaborazione del regime alimentare (la parola dieta mette ansia persino a me) in diretta, in modo da “contrattarla” con voi per essere certa di ridurre al minimo lo sforzo di seguirlo, spiegando le motivazioni delle mie scelte e intersecando eventuali liste alimentari. Riceverete poi il tutto bello scritto e rispiegato via mail nel giro di maaassimo di una settimana. Secondo me comprendere il perchè di determinati abbinamenti alimentari o di certi divieti vi permetterà di seguire le mie indicazioni più facilmente e in maniera più consapevole, per -alla fine- insegnarvi a mangiare intelligentemente.
  • Eventuale consiglio di integratori alimentari per migliorare lo stato di benessere.

Dopo la prima visita seguiranno poi i controlli, della durata di un quarto d’ora-mezz’ora a cadenza mensile; a meno che non mi chiediate di farvi da cane da guardia per seguirvi più da vicino nelle prime fasi, e in quel caso ci si vede più spesso secondo le vostre esigenze.

I controlli sono importanti tanto quanto la prima visita, perchè serviranno a me e a voi per valutare i risultati e risolvere insieme eventuali difficoltà o blocchi. Vi giuro che sono innocua, non abbiate paura di tornare dopo un periodo con qualche festa e strappo in più: io sono qui per aiutarvi e non per giudicarvi, anzi! Se il periodo non è stato perfetto a maggior ragione è bene parlarne insieme e vedere come posso facilitarvi la cosa.

Come noterete, le prime cose che vi chiederò al controllo saranno:

  • la visita nutrizionistaCome va?” – Perchè la dieta non è soltanto un modo alternativo di nutrirsi ma coinvolge tutte le sfere della quotidianità: lo scopo è farvi sentire innanzitutto complessivamente meglio!
  • La seconda domanda sarà “ha avuto fame?”  Perchè quella è tra i principali fattori determinanti per la riuscita del nostro percorso insieme: costruisco i regimi alimentari in modo da saziarvi e soddisfarvi, l’esperienza clinica (e personale) mi ha insegnato che meno la nuova alimentazione vi rende affamati e più sarà facile da seguire, non voglio assolutamente generare stress nè farvi sentire “stretti” nel vostro nuovo abito alimentare. E poi si può tranquillamente dimagrire mangiando, con le mie indicazioni.

Altre Informazioni sul mio Modo di Lavorare

Innanzitutto, non posso e non voglio prescrivervi farmaci che vi fanno dimagrire. Diffidate da chi lo fa: sono approcci forzati e artificiali che -sebbene vi facciano perdere tantissimi chili in poco tempo- danneggiano la vostra salute, scombussolano il vostro metabolismo e vi faranno riprendere tutti i chili persi appena ne sospendete l’assunzione. Il giusto peso, il benessere, una maggiore vitalità, una migliore performance sportiva, il riequilibramento dei valori del sangue alterati ecc. sono tutte cose perfettamente ottenibili con un’alimentazione naturale, sana e bilanciata unita anche soltanto ad un po’ d’attività fisica.

Non vi farò perdere 7 chili in 7 giorni con diete drastiche, squilibrate e da fame: il nostro corpo è una macchina perfetta e creata per vivere e quando si trova in situazioni di scarsità di introiti energetici rallenta il metabolismo e tenderà a riassucurarsi tutte le riserve perse non appena interrompete la dieta, tanto più con gli interessi. Una dieta troppo drastica vi farà inoltre perdere anche massa muscolare, oltre che massa grassa, ma quando riprenderete il peso perso riacquisterete solo grasso, peggiorando la vostra composizione corporea e determinando un rallentamento del metabolismo. Io vi farò perdere il giusto in un arco di tempo ragionevole tale da non costringervi a mettere un lucchetto al frigorifero ma soprattutto per fare in modo che il vostro organismo non lo veda come uno stress evitando il riacquisto dei chili persi, persino durante gli strappi alla regola.

Diffidate dai pasti sostitutivi e dagli intrugli magici: Madre Natura ci ha generosamente fornito tutto ciò di cui abbiamo bisogno e possiamo perdere peso mangiandoci serenamente il nostro piatto di pasta.