Dott.ssa Giulia Vincenzo Biologa Nutrizionista

mangiare bene è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte

Cosmetica in cucina: maschere viso

Oggi voglio illuminarvi su un altro intelligente utilizzo degli alimenti: queste gioie che Madre Natura ci ha donato per dar senso alla nostra vita non sono soltanto delizie per il palato e formidabili combustibili per il nostro organismo, ma possono anche essere utilizzate per la nostra bellezza. 
Per il fuori, quindi, oltre che per il dentro.
Vediamo quindi qualche ricetta per delle maschere viso sicuramente efficaci, naturali e decisamente economiche. 
Iniziamo con le maschere purificanti, da applicare una volta a settimana se la vostra faccia sembra un campo di battaglia e non c’è correttore che tenga.
Maschera purificante all’argilla
L’argilla è una polvere verde che potete trovare in erboristeria, grazie alle sue proprietà esfolia e purifica la pelle dalle impurità. Sfruttiamo anche il potere purificante e astringente del limone.
ecco cosa ci serve:
   acqua
   Argilla verde
   Olio essenziale di Limone // camomilla
 
Mischiate acqua e argilla in modo da ottenere una pasta densa e infine aggiungete qualche goccia di olio essenziale al limone, senza esagerare per non sentire bruciori. Così avrete una favolosa pappa verde-fango da tenere sulla faccia per 10 minuti (finchè non si secca) prima di risciacquarla bene. 
Se invece avete la pelle un po’ arrossata, invece del limone aggiungete un po’ di camomilla fredda, in modo da non andare a fuoco definitivamente.
Fate in modo che non vi veda nessuno nel frattempo.
Vediamo ora quante cose intelligenti si possono fare con una pera, oltre che uno shottino col rum.
Maschera alla pera, limone e miele
Quello che a prima vista sembrerebbe un mix perfetto per un delizioso milkshake è invece una maschera decisamente polifunzionale: la pera infatti svolge un’attività astringente sulle pelli miste e grasse, il miele leviga e tende a chiudere i pori dilatati, in più rilascia sali minerali e infine il limone ha un effetto riacidificante, astringente e leggermente antisettico.
Quindi, prendiamo
   1 Pera
   1 cucchiaino di succo di Limone 
   1 cucchiaino di Miele
 
Frulliamo la pera, senza ridurla in purea, e aggiungiamo subito il cucchiaino di succo di limone, diamo una seconda frullata veloce o in alternativa – per le più pigre- mescoliamo per bene se vi fa troppa fatica riversare tutto nel frullatore (tanto ormai dovete lavarlo!). Aggiungiamo poi il miele e mescoliamo a mano così da non rendere troppo liquida la maschera per evitare che ci goccioli per tutta casa. Se ormai avete combinato il disastro potete aggiungere un cucchiaino di farina bianca per addensarla. Sì, lo so, sono geniale, prego. Tenetevi quindi questo milkshake sulla faccia per un quarto d’ora e riasciacquate. Ho detto risciacquare, non leccare via. 
 
Maschera astringente alla pera
Una variante per l’utilizzo della pera e comunque senza rum è questa maschera, che è utile per tonificare la pelle, idratarla e chiudere i pori dilatati (a cui do molta importanza, essendo da sempre per noi donne la fonte di ogni male), con il miele che leviga e nutre la pelle. Lo yogurt la fortifica restituendole il giusto grado di acidità (ecco perchè siamo tutte acide noi donne, è la nostra pelle che trasuda acidume, non è colpa nostra).
   1 Pera
   1 cucchiaino di Miele
   1 cucchiaino di Yogurt bianco
Come sopra frulliamo la pera fino a ridurla in purea, aggiungiamo poi lo yogurt e il miele, mescoliamo fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti e occhio al miele che è più denso (io ogni volta non riesco a non assaggiarla). Anche qui, se combinate casino, un po’ di farina bianca vi risolve il problema. 
Sempre contro le impurità ho un’altra chicca:
Maschera anti-impurità alla patata
La patata è utile a decongestionare la pelle grazie al suo contenuto in amido -che può quindi essere anche utile, oltre a farci ingrassare-, con l’aggiunta di latte per dare un tocco delicato e per rendere il tutto meno papposo e un po’ più cremoso, l’olio poi ha funzione emolliente ed elasticizzante.
Ci servono: 
     1 patata  
     1 cucchiaino di Latte intero  
     1 cucchiaino di Olio di oliva
Lessiamo una patata come se dovessimo mangiarcela e poi massacriamola con una forchetta (questa maschera ha anche un potere anti-stress), aggiungiamo il cucchiaino d’olio e quello di latte alla patata spiaccicata e mescoliamo finchè non diventa un purè morbido e cremoso.  Divertitevi a spalmarvi in faccia quel che di solito avete nel piatto, lasciate per un quarto d’ora, fatevi poi un massaggio con movimenti circolari e poi finalmente potete lavarvi con acqua tiepida. E per cena cucinate la stessa cosa, è delizioso!
 E in caso di pelle secca?
 
Maschera nutriente per pelle secca
Come possiamo fare per rendere più nutrita una pelle secca e screpolosa? mettendoci sopra qualcosa di GRAAAASSO. E qui, niente meglio della panna! Sì, esatto, la panna da cucina ricca in grassi e proteine che nutre praticamente qualsiasi cosa, i nostri fianchi compresi. In più, tanto per tenerci sul leggero, ci buttiamo anche un po’ di miele che fa da emolliente e un po’ di farina d’avena, anch’essa ammorbidente. 
Quindi uniamo e mescoliamo
     1 cucchiaio di Miele
    2 cucchiai di Farina d’Avena
    1 cucchiaio di Panna da cucina 
e spalmiamoci il tutto sul viso, dopo 10-15 minuti non vi riconoscerete più!
Poi, per chi dopo i vent’anni inizia ad imparanoiarsi sulle rughe, ecco una
Maschera antietà all’uva
Le sostanze antiossidanti presenti nell’uva contrastano l’invecchiamento della pelle e i suoi polifenoli mantengono la pelle elastica. Anche se non ne avete bisogno, l’effetto placebo è assicurato!
Ci serve:
    un grappolino d’Uva
   1/2 cucchiai di Farina di Crusca (ancora non siete convinti che sia un’alimento GENIALE?!)
   1 cucchiaino di Yogurt Bianco 
 
Ora che avete preso dimestichezza con il frullatore e non lo ritenete più un oscuro elettrodomestico dall’utilità ignota, usiamolo sui chicchi d’uva fino ad ottenere una pappetta. Aggiungiamo un cucchiaino di yogurt e 1 o 2 cucchiai di farina di crusca in base alla consistenza che dovrà essere abbastanza compatta da non colare sul viso, e non per tutta casa come detto prima. Applicare la pozione su tutto il viso per circa 10 minuti e poi risciacquare, chiaramente essendo una prevenzione dell’effetto dell’età andrebbe utilizzata tutti i giorni, ma sono quasi certa che nessuna lo farà. Ma valeva la pena tentare.
Ora passiamo agli intrugli casalinghi che possono fungere da vere e proprie grattugie per il viso, con cui sgraffiettare via con delicatezza ogni impurità!
Maschera peeling alla fragola 
Prima di descrivervi questa maschera devo confidarvi un segreto della stessa portata dell’esistenza di Babbo Natale: la fragola in realtà non è un frutto. Ebbene sì, si considera “falso frutto” perchè il frutto stesso sarebbero i puntini neri mentre la parte carnosa rossa deriva da altre parti del fiore, non dall’ovario come per i frutti “classici”. So che ora non guarderete mai più le fragole nello stesso modo, ma sappiate che possiede proprietà astringenti ed antiossidanti, e i semini (scientificamente detti “acheni”) possono avere un comodissimo effetto peeling.
Quindi prendete:
   circa una decina di fragole
   1/2 cucchiai di farina e fiocchi di Crusca 
e mescolate tutto. Le fragole vanno schiacciate, chiaramente. Applicate quindi il tutto sul viso e dopo una decina di minuti massaggiate facendo un pochino di pressione per far sì che la sgrattuggiata sia efficace.
Scrub idratante super mix
Qui abbiamo uno scrub idratante super mix perchè ogni ingrediente ha la sua specifica funzione. Innanzitutto lo zucchero di canna è quello che da l’effetto grattugia, l’olio di mandorla idrata ed elasticizza, la buccia d’arancia invece fa da detergente e l’olio essenziale di limone purifica.
Le quantità sono le seguenti:
   3 cucchiai di scorza d’Arancia 
   3 cucchiai di zucchero di Canna
   Olio di Mandorle dolci
   2 gocce di olio essenziale di Limone
 
Mescoliamo prima la scorza d’arancia e lo zucchero di canna. Aggiungiamo ora l’olio di mandorle poco alla volta fino a coprire di poco lo zucchero e la scorza, una volta fatto mescoliamo tutto insieme e aggiungiamo alla fine le 2 gocce di olio essenziale e mescoliamo ancora. Ora applichiamo lo scrub super mix sul viso massaggiandolo e dopo aver levigato le nostre guance fino a farle diventare chiappe di neonato, risciacquiamo e diamo un velo di tonico per eliminare l’effetto oleoso.
 
Scrub dolce
Una variante più semplice ma sempre all’avanguardia per sgrattuggiarci la faccia è il classico miele-zucchero. 
   1 cucchiaio di miele
   1 cucchiaio di zucchero
Mescolate per far sciogliere un pochino lo zucchero nel miele e applicate sul viso sempre massaggiando. Se dovesse risultare troppo denso e il colore della vostra faccia risultare rosso fuoco, aggiungete un goccino d’acqua prima di non avere più uno strato di pelle da massaggiare. 



Ce ne sono almeno altre migliaia di varianti di maschere scrub eccetera, qui ho riportato quelle che conosco per il mio uso quotidiano e per la saggezza trasferitami da mia nonna e mia sorella; spero che siano sufficienti per convincervi che è incredibilmente facile prendersi cura di sé, in modo naturale ed economico, sfruttando la conoscenza della natura che è perfetta e davvero geniale. 


Fonte: ClioMakeUp; mia madre; mia nonna.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto