Dott.ssa Giulia Vincenzo Biologa Nutrizionista

mangiare bene è una necessità, mangiare intelligentemente è un’arte

COLAZIONE E PIATTI SPECIALI

In quest’ultima parte voglio semplicemente raccogliere le immagini di alcuni esempi di colazioni che amo molto, non c’è il classico latte e biscotti perché non la faccio mai (la mia intolleranza al lattosio ha messo la fine al grande amore che avevo per l’inzuppo mattutino) e perché il senso di questa pagina è stimolare la vostra curiosità a provare cose nuove o a rispolverare abbinamenti che avete avuto sempre sotto al naso 😉

Granola

granolaCome sapete i cereali da colazione confezionati non sono un alimento che amo consigliare perché ricchi di zuccheri aggiunti e conservanti, ad alto indice glicemico e poco sazianti.
La mia paziente Cristina prendendo quello che finora ha imparato nel percorso insieme, ha creato la sua granola personale buonissima! -100 gr fiocchi d’avena -25 gr mandorle -25 gr nocciole -20 gr semi misti tra Lino, sesamo e chia -10 gr olio cocco -2 cucchiai d’acqua -2/3 cucchiaini miele -25 gr gocce cioccolato extra fondente. 15-20min in forno a 160 gradi.
Buonissima da usare un paio di cucchiai a colazione o merenda nel latte o yogurt bianco, normale o yogurtgreco

“Cheesecake” di yogurt cacao e banana

cheesecakeBella, ma non è altro che yogurt bianco greco con cacao amaro in polvere messo in un coppapasta e poi sormontato da qualche fettina sottile di banana e gocce di cioccolata fondente. A completare la quota di carboidrati complessi ho accompagnato con qualche biscotto secco (meno del solito perché c’è la banana)

Pancake alla banana

Un altra variazione di pancake può essere questa alla banana, che fornisce un po’ di dolcezza in più! Ho unito un uovo, mezza banana e due cucchiai di farina d’avena integrale, un pizzico di lievito o bicarbonato di sodio attivato da limone o aceto di mele e via tutto in padella antiaderente. Qui nella foto l’ho farcito con un po’ di cacao amaro in polvere reso cremoso con un po’ d’acqua. Può essere anche un’idea di merenda pre-workout!

“tanto brutto quanto buono”

così ho rinominato la mia crepe, è come sempre semplice e a prova di cretino (come me) e gli ingredienti sono (e vanno mischiati e messi in padella antiaderente):

  • un uovo o solo un albume, a seconda dei gusti
  • un cucchiaio di farina di cocco
  • una fettina di pera spessa 1cm tagliata a cubettini
  • un ovetto di cioccolata fondente o 10-15g sminuzzato

Tiramisù super-light!

Da preparare la sera prima, la mattina ci alziamo con un pizzico di gioia in più per gustare questa colazione speciale: ho bagnato le fette biscottate nel caffè, e tra uno strato e l’altro ho messo yogurt greco (perchè più sodo e cremoso) addolcito con cacao amaro, a completare la torretta tipica di un fintissimo ma concesso, tiramisù 🙂

Yogurt bianco reso buono

Personalmente non amo molto lo yogurt bianco, ma in questa maniera l’ho reso decisamente mangiabile e completo come colazione, e sta piacendo tanto anche ai pazienti! Yogurt bianco greco + frutta secca (a fare da fonte proteica) CON crusca d’avena (i carboidrati complessi/fibra) e un po’ di miele (lo zucchero semplice). Dolce, saziante, soddisfacente! Da provare!

Pancake alla mela – Apfelpfannkuchen della mia infanzia

Abbiamo tutti sicuramente un alimento il cui profumo e sapore ci ricorda la nostra infanzia e la nostra nonna, il mio è l’ “apfelpfannkuchen” ovvero un pancake alla mela. Molti di voi sanno che metà del mio sangue è tedesco e per me questo è proprio il comfortfood che mi prepara mamma quando vado a casa loro.
Con queste dosi escono 7 Apfelpfannkuchen, possono essere colazione o merenda, come vi piace!
250ml di latte parzialmente scremato, 150g di farina integrale, Un uovo, Pizzico di bicarbonato, Due mele grattugiate, Un cucchiaio di zucchero (che può diventare anche dolcificante). Cuocere in padella antiaderente (leggermente imburrata per sicurezza, no con olio d’oliva, col sapore viene male). Finire con una spolverata di zucchero a velo.

Pancake salato base

Questo è un pancake comodo perchè proteico e con pochi zuccheri, si presta bene a colazione o per pranzo (soprattutto da portare in giro). Ho mischiato 100ml di albume + 50g di farina d’avena integrale + un pizzico di bicarbonato di sodio e un goccio di aceto di mele, e poi ho messo tutto in padella. Le quantità indicate producono i due pancake che vedete nella foto.

Si possono farcire a piacere, io qui in uno ho messo formaggio fresco spalmabile e prosciutto crudo e nell’altro insalata pan di zucchero con condimento allo yogurt e arrosto di pollo. Essendo su base proteica il pancake (per via dell’albume), sono proteine da contare nel bilancio giornaliero 🙂 E’ cheto-adatto, controllando però bene le quantità di farina.

ALTRE RICETTE

PANCAKES – adatti alla dieta chetogenica

Pancake cocco

Facile facile buono buono: ho mischiato albume e farina di cocco (anzi, cocco rapè) e poi cotto in padella, con un goccio di dolcificante.  Ho messo il coperchio per farlo crescere in volume.

Volendo, una volta cotto ci possiamo strisciare sopra un pezzetto di cioccolata fondente che si scioglierà col calore!

Pancake yogurt-mirtilli di Cecilia

Ecco la colazione domenicale della mia paziente Cecilia, che ha usato gli ingredienti della dieta per creare questa delizia! “È la ricetta con 50 grammi di albumi e 20 grammi di farina di cocco, poi ci ho messo 10 grammi di farina d’avena, un pizzico di bicarbonato ed un goccio di aceto di mele. L’ho fatto cuocere nel pentolino per il latte e poi una volta pronta tagliato a metà con un filo filo di yogurt greco, cannella e mirtilli”

Compatibile con diete dimagranti e con diete chetogeniche!

È bello anche da vedere!

Pancake al cioccolato – chetoadatto

Ecco la versione del pancake qui sopra.. dolce: ho aggiunto alla stessa preparazione un cucchiaino di cacao amaro prima di metterlo in padella e.. voilà! Pancake al cioccolato che non necessita di farcitura, o se volete potete dargli una spalmata di cacao amaro in polvere in acqua (che è la prossima ricetta qui sotto). E’ cheto-adatto.

Pancake ciocco-cocco – chetoadatto

Sarà mai possibile l’esistenza di un pancake dolcissimo ma senza una traccia di zuccheri? Ebbene sì! Qui abbiamo soltanto albume + farina di cocco a fare il pancake stesso, poi sopra ho sciolto un po’ di cacao amaro in polvere in un po’ d’acqua (e un goccino di dolcificante, se serve) e come decorazione un pizzico della farina di cocco. Cheto-adattissimo e cheto-buonissimo.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto